Palazzo Fabroni partecipa a REC, campagna di sensibilizzazione promossa da AMACI e Sky Arte

Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni

Eventi

19/05/2020

Palazzo Fabroni partecipa a REC, la campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi a sostegno dell’accesso all’istruzione on-line promossa da AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, e Sky Arte in collaborazione con Save the Children e Sanità di Frontiera.
35 artisti e 18 direttori dei musei AMACI hanno partecipato a un progetto video collettivo: una pluralità di camei d’artista, intervallati dalle voci e dai volti dei direttori impegnati a leggere il testo dell’Art. 34 della Costituzione Italiana sul Diritto all’Istruzione.
REC verrà trasmesso su Sky Arte dal 18 al 31 maggio per supportare le attività di Save the Children e Sanità di Frontiera finalizzate a contrastare l’aumento della povertà educativa che sta mettendo a rischio il futuro di tantissimi bambini, bambine e adolescenti in Italia, a causa della crisi socioeconomica scaturita dall’emergenza Coronavirus.

Guarda qui REC 1
Guarda qui REC 2
Guarda qui REC 3

L’idea di un’azione di fundraising focalizzata sulla “fase 2” è nata all’interno della comunità degli artisti, che ha chiesto ad AMACI e Sky Arte di farsi portavoce di un progetto di charity che si concentrasse sulla ripartenza, e in particolare su un segmento che durante il lockdown ha dimostrato una grande fragilità: l’accesso all’istruzione. Da sempre, e in particolare negli ultimi anni, i musei e il loro Dipartimenti Educativi sono in prima linea nel sostegno alle scuole e alle famiglie e nel supporto alla didattica, con lo sviluppo di laboratori, programmi, campi estivi e altre attività collaterali. Per questo motivo AMACI e Sky Arte hanno deciso di abbracciare un’iniziativa nata dallo stimolo degli artisti che hanno mobilitato la loro comunità di riferimento, quella dell’arte contemporanea, per sottolineare quanto una delle funzioni fondamentali – tanto dell’arte quanto dei musei – sia proprio quella educativa.
L’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese sta avendo un grave impatto sui minori più vulnerabili che vivono nei contesti più svantaggiati e di marginalità sociale, esposti alle conseguenze della crisi economica che colpisce le loro famiglie e all’aumento delle disuguaglianze educative dovute all’allontanamento dalla scuola.
In Italia, oltre un milione di bambini in povertà rischia di rimanere indietro rispetto ai propri coetanei e, senza gli strumenti per l’accesso alla didattica a distanza e il supporto adeguato, moltissimi di loro potrebbero non riprendere più gli studi, compromettendo per sempre il loro futuro.
È per questo che Save the Children e Sanità di Frontiera, da sempre attenti alle esigenze dei più giovani in particolar modo nei contesti di emergenza, hanno attivato una serie di interventi straordinari, che si propongono il duplice obiettivo di supportare i bambini e i ragazzi nello studio e nel recupero delle attività extrascolastiche e di socializzazione, ma anche di dare appoggio alle scuole nello sviluppo di modalità e approcci educativi adeguati all’apprendimento a distanza che prevedano il recupero delle competenze perse.
REC sarà lanciata in esclusiva sulle piattaforme di Sky Arte (canale satellitare, canale in streaming, Facebook e Instagram) dal 18 al 20 maggio e dal 21 fino a domenica 31 maggio integrata su tutti i media e le piattaforme disponibili e condivisa sui siti e i canali social di AMACI, Save the Children, Sanità di frontiera e dei musei e degli artisti che hanno partecipato.
Con REC AMACI, Sky Arte, gli artisti e i direttori dei musei hanno aderito anche al Manifesto della campagna Riscriviamo il Futuro di Save the Children per offrire educazione, opportunità e speranza ai bambini, alle bambine e agli adolescenti che vivono nei contesti più deprivati del Paese e per chiedere al Governo, al Parlamento, alle Regioni e a tutte le istituzioni locali di riscrivere il futuro dell’Italia e aiutare i bambini a uscire dalla povertà educativa con un Piano straordinario per l’infanzia e l’istituzione di una unità di missione che ne garantisca l’attuazione.

Per supportare la raccolta fondi a sostegno dell’accesso all’istruzione online
dona su https://www.savethechildren.it/sdf
o tramite IBAN IT 21 I 01030 03283 000002157927 | Sanità di Frontiera – Causale: REC

Hanno partecipato alla realizzazione di REC:
ARTISTI
Elisabetta Benassi, Filippo Berta, Simone Berti, Sergio Breviario, Cristian Chironi, Andrea Contin, Mario Cresci, Salvo Cuccia, Federica Di Carlo, Ettore Favini, Christian Fogarolli, Alberto Garutti, Goldschmied & Chiari, Emilio Isgrò, Marcello Maloberti, Diego Marcon, Eva Marisaldi, MASBEDO, Andrea Mastrovito, Elena Mazzi, Martina Melilli, Marzia Migliora, Ruben Montini, Liliana Moro, Andrea Nacciarriti, Adrian Paci, Gabriele Picco, Alfredo Pirri, Michelangelo Pistoletto, Luigi Presicce, Daniele Puppi, Marinella Senatore, Grazia Toderi, Patrick Tuttofuoco, Vedovamazzei.
DIRETTORI
Lorenzo Balbi, Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna; Gabriella Belli, Fondazione Musei Civici di Venezia – Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro; Luigi Fassi, MAN Museo d’Arte Provincia di Nuoro; Lorenzo Giusti, GAMeC Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo; Gianfranco Maraniello, Mart – Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; Anna Maria Montaldo, Museo del Novecento, Milano; Riccardo Passoni, GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino; Cristiana Perrella, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato; Bartolomeo Pietromarchi, MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma; Domenico Piraina, PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano; Daniele Pitteri, Fondazione Modena Arti Visive; Letizia Ragaglia, Fondazione Museion Museo di arte moderna e contemporanea, Bolzano; Christiane Rekade, Kunst Merano Arte; Anna Maria Romano, Castel Sant’Elmo, Polo museale della Campania, Napoli; Francesca Rossi, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, Verona; Elena Testaferrata, Palazzo Fabroni Arti Visive Contemporanee, Pistoia; Kathryn Weir, Museo MADRE, Napoli; Emma Zanella, MA*GA – Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella, Gallarate.

 

Condivisioni 0

Photogallery